Archive for maggio 2008

Appartamenti

maggio 30, 2008

E’ noto ai frequentatori di questo blog che presto mi sposerò, a proposito, la data dal momento che l’ho postata è stata cambiata altre tre volte quindi io non la comunicherò se non un mese prima . A me è sempre piaciuto comprare le riviste d’arredamento perchè è un settore che mi appassiona da morire, ora più che mai che dobbiamo mettere su casa. Noto che, nella maggior parte delle riviste, ci sono delle mega case, con cucine, stile country, all’americana che sono metà del nostro appartamento, 81 mq, e bagni che sono tanto il mio garage… ma io dico, chi se le compra case così grandi e soprattutto, come si fanno a pagare?? Vi ricordate quel post dove c’erano quelle case stupende, House&Loft? Ecco secondo me le riviste i servizi li fanno solo lì, o meglio solo lì li possono fare! 

p.s. Comunque ogni tanto si trovano anche i servizi tipo “come abitare in 45 mq” , quindi io che ne ho 81 sono una signora 😉

Annunci

Esagerazioni

maggio 28, 2008

Viviamo in un Paese dove, a mio avviso, si esagera su delle cose del tutto naturali, ovviamente con le sue eccezioni. Parlo del tempo, del clima e degli allarmi che girano attorno a questo “fenomeno”. Siamo ormai al 28 di maggio, per chi non se ne fosse accorto, e sentire “allarme caldo” mi fa sorridere; è vero che fino all’altro giorno portavamo ancora i cappotti, che lo sbalzo di temperatura è stato notevole, ieri qui facevano 36° gradi alle 13.30, però voglio dire, è tempo suo! Ora tra un po’ ci sarà l’allarme siccità, mentre l’inverno si grida all’allarme alluvioni, straripamenti vari, poi cosa prendono sempre in considerazione? Le sponde del Po. L’inverno rompe gli argini, l’estate il letto è quasi asciutto! Poi i giornalisti sembra che abbiano fatto un corso apposta per metterti l’ansia addosso. Le emergenze ci sono, sono una realtà, purtroppo, ma cerchiamo di dare la giusta importanza alle cose: è normale che l’inverno piova e che l’estate faccia caldo e sicuramente non è normale il contrario!

E data fu!

maggio 26, 2008

Ragazzi è stata fissata la data: 20 giugno 2009!!!!!!!!!!!

Ora io voglio sapere, ma quando arriva???

Aggiornamento: la data è stata spostata di un giorno, quindi sarà 21.06.2009  😉

L’ombra del vento

maggio 23, 2008

Ci sono ragazzi, eccomi qui, non del tutto guarita ma ci sono. Ho ancora i segni del bastardo, cioè un bel lividone altezza mandibola ma va bene così, è stata dura, credetemi e grazie a tutti voi che siete stati così cari da preoccuparvi per me. Il bastardo comunque ha fatto una cosa buona, vi ricordate qualche giorno fa vi ho raccontato del sogno e de La Cattedrale del Mare? Alianorah mi aveva consigliato di leggere un altro romanzo ambientato a Barcellona, già acquistato qualche tempo fa, sono previdente, ma che non avevo mai avuto tempo di leggerlo: L’ombra del vento! E così ieri sera dopo cena ho deciso di prenderlo ed iniziare a leggerlo, io e i libri abbiamo un rapporto molto diretto: o ci amiamo o ci odiamo, con lui è stato amore a prima vista tanto che l’ho divorato in un giorno. Una lettura scorrevole, un susseguirsi di eventi che ti lasciano a bocca aperta e i fantasmi del passato con cui prima o poi bisogna saper fare i conti! Un finale che non ti aspetti, o forse sì, da metà libro in poi qualcosa si inizia ad intuire… Buona domenica a tutti voi!

Ma cosa escono a fare?

maggio 21, 2008

‘ngiorno a tutti!

Volevo informarvi che la qui presente Occhidigiada oggi è fuori servizio, giustificatissimo tra l’altro, perchè ieri quel bel pezzo del Dr.Sano, nome convenzionale, mi ha cavato un bel dentone del giudizio. Il bastardo, talmente affezionato che era, e talmente era messo male, ha ritenuto opportuno non uscire in unica volta, me poteva dì bene?, no, e quindi è stato spaccato in quattro pezzi. Oggi vi dico solo che sembro la sorella di Ridge Forrester, che culo è?! Un bacio, piccolo perchè ho dolore,a  tutti voi!

Ma quanta bella gente!

maggio 20, 2008

Prima di diventare Occhidigiada non pensavo che un blog ti potesse portare a conoscere tante belle persone, ognuna diversa dall’altra, ognuna che ti trasmette qualcosa, ognuna con le sue storie di vita vissute, con le proprie gioie e le proprie debolezze….. grazie a questo blog sto conoscendo tante persone, tante belle persone e questa considerazione in una giornata grigia come questa mi fa sentire grande e piena di vita! Grazie a tutti voi, a chi mi segue dai tempi dello spaces, non ho mai volutamente messo il link, e a tutti voi che siete entrati a far parte di questa mia vita!

Grazie di cuore 😀

Il giro d’Italia

maggio 19, 2008

Sabato in quel della Ciociaria è passato il Giro, ed io secondo voi dov’ero? Bravi a vederlo!!! Sarà stata l’ora, doveva passare alle 14.40 dalle mie parti ma portavano 25 minuti di anticipo, sarà stata l’afa, sarà stato che molti credevano non passasse sul raccordo della città fatto sta che non c’era un’anima. Il giro d’Italia per me da piccola era un appuntamento immancabile, infatti molte volate hanno visto il traguardo sulla strada principale della mia città, vicino a casa della mia adorata nonna, ed io sempre lì dalle prime ore a prendere i posti, a cercare di afferrare le borracce dei ciclisti, le magliette e tutto ciò che potevo accaparrarmi: erano dei veri e propri trofei. A proposito di borracce, sabato ho visto una cosa che lì per lì mi ha lasciato un pò basita, un ciclista del gruppo di coda si è fermato a 200 mt da dove ero io insieme ad un gruppetto di poche persone, e sì è messo a fare pipì…..Normale no, porello chissà da quanto tempo la doveva fare, ma di tanti posti, proprio lì, nella borraccia??!! Ho ripensato ai miei trofei di bambina, fortuna che non ho mai bevuto da nessuna borraccia!

Uffiiiiii

maggio 16, 2008

Dato che questa mattina continua imperterrito il controllo genitori ed io non ho nessuna intenzione di intossicarmi il venerdì, ci sentiamo appena i bambini vanno via, ok? Se non riusciamo a sentirci buona domenica a tutti voi, mi anticipo 😉

Relax

maggio 15, 2008

Eccomi qui, rilassata dopo un bel bagno bollente! Oggi è stata una giornataccia, il carico da 90 poi l’ha messo  l’antivirus che ha ritenuto opportuno bloccare per la sicurezza dei bambini, perchè nel mio negozio pullulano, i vari siti che leggo io che sono, tanto per rendervi l’idea, corriere, repubblica, tgcom, invoglia, barilla, galbani, alice tv, il mio blog e tutti i vostri : ma cosa scriveremo mai noi su sti blog, mah?!  Voi vi starete chiedendo perchè non l’ho tolto sto benedetto controllo, sono stata tutto il pomeriggio a provarci ma lui immancabilmente tornava, che nervoso, non ci voglio neanche ripensare!!! A domani, e buon riposo, o buongiorno, dipende quando leggerete il post, a tutti voi!

Guarda che ti fanno i libri

maggio 14, 2008

Stamattina sono stanca perchè stanotte mi sarò fatta il giro di Barcellona non so quante volte. Lo so non sono normale, ma secondo voi è normale che io mi sogni di stare a Barcellona, di cercare disperatamente Santa Maria del Mar e che tutte le persone a cui chieda indicazioni mi fanno fare dei giri immensi ma non mi fanno arrivare mai lì? La voglia matta di visitare questa città, e in particolare questa chiesa mi è venuta dopo essermi divorata il libro che ne racconta la sua storia, La Cattedrale del Mare. La storia dei bastaixos, degli scaricatori di porto, che insieme alla gente del quartiere hanno costruito la loro chiesa, portando sulle proprie spalle i massi dal porto fino al luogo dove era stato deciso di innalzare la chiesa in onore, appunto, della Signora del Mare. Proprio per questo motivo  ogni marinaio prima di salpare affidava il proprio viaggio a Lei. Se non l’avete ancora letto vi consiglio di farlo, io l’ho preso così per caso, sullo scaffale di un supermercato, quando ancora non era “famoso”, mi colpì la fascetta gialla con su scritto “sesta ristampa in 4 settimane” e decisi che doveva essere per forza un bel libro, e così è stato: non miera mai capitato di leggere 642 pagine in 5 giorni, di piangere e gioire allo stesso tempo per un libro.